Gay Pride 2013 a Quito

Gay Pride 2013 a Quito

Gay Pride 2013 a Quito: “estoy acolitando” è un modismo ecuadoriano che vuol dire “ti sto appoggiando”

di Davide Matrone

La comunità GBLT (e non solo) scende in piazza per rivendicare diritti ancora negati.

“Ogni anno siamo sempre di più belli e colorati!”. Tra le frasi e dichiarazioni raccolte durante la marcia GBLT di Quito questa è quella che mi ha colpito di più. E’ vero si era in tanti e colorati. Sara, una bella ragazza ecuadoriana con il suo cartello “siamo tutti diversi” ha marciato insieme a tanta gente che è scesa in piazza per reclamare i diritti, ancora negati alla comunità GBLT dell’Ecuador.

Il 6 luglio 2013 a Quito si è conclusa la settimana dell’orgoglio gay a livello nazionale. Una settimana nella quale l’intera comunità GBLT ha organizzato una serie di iniziative in tutte le città del paese come a Guayaquil, a Cuenca, a Quito e a Manta. In ogni città si è tenuta una sfilata e si sono realizzati incontri, seminari, dibattiti e feste.

A Quito la manifestazione di chiusura ha visto scendere nelle strade circa 5 mila persone (1500 secondi le fonti della polizia).

Tante le associazioni e i gruppi in piazza come la Fundacion Equidad che risulta essere tra i gruppi storici della realtà ecuadoriana che da anni lavora sul territorio a fianco della comunità GBLT (Intervista realizzata a Juan Carlos Masabanda della Fondazione “Equidad”).

Gay Pride 2013 a Quito

La sfilata ha attraversato una delle arterie principali della città e cioè la Avenida Amazanos. Lungo il tragitto, ho incontrato tante coppie che per mano avanzavano col sorriso e con la voglia di esserci. Non importa se fossero etero, bisex, omosessuali, trans, tutti erano accomunate dallo stesso desiderio: quello di vivere in un mondo nel quale esprimere poter esprimere il proprio amore senza nessun problema. E cosi migliaia di persone innamorate della vita, hanno messo in scena un bello spettacolo pieno di colori e di sorrisi.

C’erano anche i tambori che danzavano e davano il ritmo ed era un ritmo pieno di calore.

La città ha accolto positivamente questa sfilata anche se strana per alcuni che sostavano lungo i marciapiedi. In Ecuador purtroppo il tema dell’omosessualità risulta essere ancora un tabù e i gay in generale vengono ritenuti strani. Per la maggioranza degli ecuadoriani una coppia gay è anormale. Qui il gay dichiarato, nell’ambito lavorativo, può avere buone possibilità di realizzazione professionale solo in un negozio di “peluqueria” cioè di parrucchiere.

Gay Pride 2013 a Quito

Beh detta così è molto riduttiva e non da il vero senso della situazione, però fa parte della realtà. Una realtà però in cammino ed in movimento come l’intero paese del resto. E allora bisogna dire anche che, non è tutto vero che i gay possono essere solo dei buoni parrucchieri. Nel frattempo anche qui in Ecuador, dove il machismo (maschilismo) è molto forte (come in quasi tutta il sud america), il tema omosessualità comincia ad essere meno strano. I giovani hanno un visione più “liberale” se si comparano alle precedenti generazioni. La promiscuità consente di conoscersi e di avere amici gay o lesbiche, di uscire insieme e di andare a ballare in discoteca, di frequentare le stesse aule universitarie e allora questa quotidianità fa si che l’omosessualità non risulta essere un tema imbarazzante.

GAY PRIDE 2013 A QUITO

E cosi in piazza c’erano molti eterosessuali che pensando di dover appoggiare la comunità GBLT e avvicinare gli altri che ancora non vogliono accettare questa realtà che esiste. E per le strade si chiedeva una cosa molto elementare cioè: di amare ed essere amati senza se e senza ma. Come dicevo, quindi, in Ecuador la situazione sta cambiando e la società civile comincia ad esserne consapevole.

Le famiglie non hanno più paura di nascondersi e cosi sfilano i membri di un intero nucleo familiare mano nella mano col cartello “nella mia famiglia siamo tutti uguali”. La mamma e il papà con il loro figlio gay e fidanzato al seguito. Oppure persone con i loro figli in carrozzina che “acolitano” (per usare un modismo ecuadoriano) sostengono la comunità GBLT.

Alla fine tutti in piazza Foch, dove la festa di sorrisi e colori è continuata fino a notte inoltrata.

Lascia un commento

Spam e commenti che non apportano alcuna informazione utile non sono ammessi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

"En Tiempos de Guarimba"

Conoce a quienes te quieren dirigir

La Covacha Roja

Donde encontramos ideas avanzadas

Pensamiento Nuestro Americano

Articulando Luchas, Cultivando Resistencias

RE-EVOLUCIÓN

Combatiendo al neofascismo internacional

Comitè Antiimperialista

Contra les agressions imperialistes i amb la lluita dels pobles per la seva sobirania

SLAVYANGRAD.es

Nuestra ira no tiene limites. (c) V. M. Molotov

Auca en Cayo Hueso

Just another WordPress.com site

Gli Appunti del Paz83

Internet non accende le rivoluzioni, ma aiuta a vincerle - Il Blog di Matteo Castellani Tarabini

Sociología crítica

Articulos y textos para debate y análisis de la realidad social

Hugo Chavez Front - Canada

Get to know what's really going on in Venezuela

Revista Nuestra América

Análisis, política y cultura

Avanzada Popular

Colectivo Avanzada Popular

Leonardo Boff

O site recolhe os artigos que escrevo semanalmente e de alguns outros que considero notáveis.Os temas são ética,ecologia,política e espiritualidade.

Vientos del Este

Actualidad, cultura, historia y curiosidades sobre Europa del Este

My Blog

Just another WordPress.com site

Festival delle idee politiche

Rassegna annuale di teorie politiche e pratiche della partecipazione civile

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Miradas desde Nuestra América

Otro Mundo es Posible, Necesario, Urgente. Desde la provincia chilena

Como te iba contando

Bla bla bla bla...

Coordinadora Simón Bolívar

¡Bolívar vive la lucha sigue!

LaDu

Laboratorio di Degustazione Urbana

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

KFA Italia - notizie e attività

notizie dalla Corea Popolare e dalla Korean Friendship Association

KFA Euskal Herria

Korearekiko Laguntasun Elkartea | Korean Friendship Association

ULTIMOTEATRO.PRODUZIONIINCIVILI

Nuova Drammaturgia del Contemporaneo

Sociales en PDF

Libro de sociales en formato digital.

matricola7047

Notes de lectura i altres informacions del seminari sobre el Quaderns de la Presó d'Antonio Gramsci ( Associació Cultural Espai Marx)

Centro Cultural Tina Modotti Caracas

Promoción de la cultura y arte Hispanoamericana e Italiana. Enseñanza y educaciòn.

Racconti di quasi amore

a costo di apparire ridicolo

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

Esercizi spirituali per signorine

per un'educazione di sani principi e insane fini

JoséPulido

La página del escritor venezolano

Donne in rosso

foglio dell'ADoC (Assemblea delle donne comuniste)

Conferenza Mondiale delle Donne - Caracas 2011

Just another WordPress.com site

críticaypunto

expresamos la verdad

NapoliNoWar

(sito momentaneamente inattivo)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: