Venezuela, Maduro acclamato presidente del Psuv

di Geraldina Colotti – il manifesto

28lug2014.- Nico­las Maduro è stato eletto pre­si­dente del Par­tito socia­li­sta unito del Vene­zuela (Psuv), al suo III con­gresso fino a gio­vedì. Oltre alla guida del paese, il capo di stato vene­zue­lano prende così anche quella del par­tito, fon­dato nel 2008 da Hugo Cha­vez e da lui diretto. Un voto «per accla­ma­zione» che verrà for­ma­liz­zato a fine con­gresso, il primo dopo la morte di Cha­vez (il 5 marzo del 2013). Da allora, è comin­ciato per Maduro un per­corso tutto in salita: fin dalla notte del 14, quando è risul­tato vin­ci­tore con uno scarso mar­gine di voti sul suo avver­sa­rio Hen­ri­que Capri­les, lea­der della coa­li­zione Mesa de la uni­dad demo­cra­tica (Mud). Capri­les ha subito chia­mato le destre alla rivolta, accu­sando Maduro di frode e pre­ten­dendo la riconta dei voti. Le vio­lenze post-elettorali hanno tolto la vita a 11 cha­vi­sti, e inne­scato un lungo periodo di crisi.

 

Gli orga­ni­smi inter­na­zio­nali e le isti­tu­zioni giu­ri­di­che vene­zue­lane hanno poi con­fer­mato la lega­lità del voto. E gli elet­tori hanno ridato un’ampia mag­gio­ranza al governo Maduro durante le comu­nali del dicem­bre scorso. Rin­fran­cato dalle urne e dal soste­gno di piazza, l’ex auti­sta del metro ha così inau­gu­rato il «governo di strada», chia­mando i set­tori popo­lari a una costante gestione assem­bleare, e «la classe media» al dia­logo e alla col­la­bo­ra­zione. Destre, grandi imprese e cor­renti gol­pi­ste hanno però deciso di por­tare un affondo, prima di tutto sul ter­reno eco­no­mico: deviando dalla filiera dei prezzi con­trol­lati ton­nel­late di pro­dotti, riven­duti poi ad altis­simo costo al mer­cato nero, come hanno evi­den­ziato i costanti seque­stri effet­tuati dagli ispet­tori governativi.

 

E poi, i mesi di pro­te­ste vio­lente, sca­te­nate dall’opposizione oltran­zi­sta con la cam­pa­gna «la salida»: ovvero la sua cac­ciata vio­lenta dal governo. E ancora la rete desta­bi­liz­zante ordita ai suoi danni, den­tro e fuori il paese, i colpi bassi e il discre­dito ten­tato a livello inter­na­zio­nale, le denunce per vio­la­zione dei diritti umani, sem­pre finite nel nulla. E infine le cri­ti­che interne, arri­vate anche da una voce qua­li­fi­cata come l’ex mini­stro di Pia­ni­fi­ca­zione, Jorge Gior­dani: che lo ha accu­sato di non essere all’altezza del ruolo e di sci­vo­lare verso il mode­ra­ti­smo ascol­tando le sirene di una certa finanza europea.

 

«Sono un uomo del popolo, non posso tra­dirne i prin­cipi», ha però ribat­tuto Maduro, da una parte invi­tando al dia­logo, dall’altra tuo­nando con­tro «i dog­ma­tici». E oggi ricon­ferma la sua lea­der­ship, forte di alcuni suc­cessi e accordi con­se­guiti a livello inter­na­zio­nale: in primo luogo con la Rus­sia e con la Cina, come è emerso durante il ver­tice dei Brics in Bra­sile. Oggi ini­zia a Cara­cas il sum­mit del Mer­co­sur, che discu­terà la pro­po­sta di accordo com­mer­ciale con l’Unione euro­pea. I pre­si­denti socia­li­sti dell’organismo regio­nale hanno pre­sen­ziato al con­gresso: i più applau­diti, insieme alla dele­ga­zione pale­sti­nese e a quella russa.

 

Al tea­tro Teresa Car­reño, dove si riu­ni­sce il Psuv, è arri­vato anche il con­sole Hugo Car­va­jal, per­so­nag­gio sto­rico del cha­vi­smo, dete­nuto per qual­che giorno sull’isola di Aruba (olan­dese) per via di un man­dato di cat­tura emesso dagli Usa per nar­co­traf­fico e soste­gno alla guer­ri­glia mar­xi­sta colom­biana delle Farc. Maduro si era appel­lato alla con­ven­zione di Vienna e aveva denun­ciato l’ambivalenza degli Stati uniti (primo acqui­rente del petro­lio vene­zue­lano) presso cui Cara­cas ha recen­te­mente inviato nuo­va­mente un inca­ri­cato d’affari.

«Da qui al 2019 l’agenda prin­ci­pale della Rivo­lu­zione boli­va­riana sarà quella eco­no­mica — ha detto Maduro al con­gresso — annun­ciando una Con­fe­renza nazio­nale straor­di­na­ria per discu­tere, con invi­tati spe­ciali a livello nazio­nale e inter­na­zio­nale, «il pro­getto economico-sociale della rivo­lu­zione». Ha pro­messo di appro­fon­dire i pro­grammi sociali, il «potere popo­lare costi­tuente», le comuni e la for­ma­zione dei mili­tanti. Una ple­na­ria del con­gresso è stata dedi­cata a Cha­vez, nei sessant’anni della sua nascita, ricor­data ieri anche dalle sini­stre alter­na­tive di vari paesi europei. 

In Ita­lia, la neo­nata Rete di soli­da­rietà con la rivo­lu­zione socia­li­sta boli­va­riana — che riu­ni­sce movi­menti, migranti, gior­na­li­sti, pezzi di sini­stra e sin­go­la­rità, ha ricor­dato Cha­vez con mura­les e comu­ni­cati: con lui — scrive la Rete — il Vene­zuela dei diritti e della giu­sti­zia sociale, rivolta « a quelli a cui le classi domi­nanti riser­vano solo fatica e dolore» è diven­tato «una pre­ziosa e con­creta indi­ca­zione di rotta» anche «per que­ste nostre sponde, che atti­rano e inghiot­tono, met­tendo gli ultimi con­tro i penul­timi, secondo gli schemi del grande capi­tale internazionale».

Lascia un commento

Spam e commenti che non apportano alcuna informazione utile non sono ammessi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

"En Tiempos de Guarimba"

Conoce a quienes te quieren dirigir

La Covacha Roja

Donde encontramos ideas avanzadas

Pensamiento Nuestro Americano

Articulando Luchas, Cultivando Resistencias

RE-EVOLUCIÓN

Combatiendo al neofascismo internacional

Comitè Antiimperialista

Contra les agressions imperialistes i amb la lluita dels pobles per la seva sobirania

SLAVYANGRAD.es

Nuestra ira no tiene limites. (c) V. M. Molotov

Gli Appunti del Paz83

Internet non accende le rivoluzioni, ma aiuta a vincerle - Il Blog di Matteo Castellani Tarabini

Sociología crítica

Articulos y textos para debate y análisis de la realidad social

Hugo Chavez Front - Canada

Get to know what's really going on in Venezuela

Revista Nuestra América

Análisis, política y cultura

Avanzada Popular

Colectivo Avanzada Popular

Leonardo Boff

O site recolhe artigos e a obra do teólogo, filósofo, escritor e professor Leonardo Boff

Vientos del Este

Actualidad, cultura, historia y curiosidades sobre Europa del Este

My Blog

Just another WordPress.com site

Festival delle idee politiche

Rassegna annuale di teorie politiche e pratiche della partecipazione civile

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Miradas desde Nuestra América

Otro Mundo es Posible, Necesario, Urgente. Desde la provincia chilena

Como te iba contando

Bla bla bla bla...

Coordinadora Simón Bolívar

¡Bolívar vive la lucha sigue!

LaDu

Laboratorio di Degustazione Urbana

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

KFA Italia - notizie e attività

notizie dalla Corea Popolare e dalla Korean Friendship Association

KFA Euskal Herria

Korearekiko Laguntasun Elkartea | Korean Friendship Association

ULTIMOTEATRO.PRODUZIONIINCIVILI

Nuova Drammaturgia del Contemporaneo

Sociales en PDF

Libro de sociales en formato digital.

matricola7047

Notes de lectura i altres informacions del seminari sobre el Quaderns de la Presó d'Antonio Gramsci ( Associació Cultural Espai Marx)

Centro Cultural Tina Modotti Caracas

Promoción de la cultura y arte Hispanoamericana e Italiana. Enseñanza y educaciòn.

Racconti di quasi amore

a costo di apparire ridicolo

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

JoséPulido

La página del escritor venezolano

Donne in rosso

foglio dell'ADoC (Assemblea delle donne comuniste)

Conferenza Mondiale delle Donne - Caracas 2011

Just another WordPress.com site

tarot Co_creador

donde las líneas de la vida y el alma convergen

NapoliNoWar

(sito momentaneamente inattivo)

Sonia Serravalli - Opere, biografia e altro

Se non vedi i miracoli, non significa che non esistano

rivoluzionando

La Rivoluzione del Popolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: