Maduro presenta il bilancio nazionale, pensando al risanamento

di Geraldina Colotti – il manifesto

23gen2015.- Niente tagli alla spesa sociale, anzi: 15% di aumento del sala­rio e delle pen­sioni e un bonus-salute. Il Vene­zuela socia­li­sta rea­gi­sce alla crisi eco­no­mica, garan­tendo le tutele ai lavo­ra­tori e alle cate­go­rie più deboli. Il sala­rio minimo è il più alto dell’America latina, testato sull’altissima infla­zione (64%). Quanti, a destra, si atten­de­vano misure dra­sti­che e un cam­bio di regi­stro nelle poli­ti­che gover­na­tive, sono rima­sti delusi: nel bilan­cio annuale pre­sen­tato in par­la­mento, il pre­si­dente Nico­las Maduro ha riba­dito che il «modello socia­li­sta» non si tocca, anzi va approfondito.

Per risa­nare l’economia, il cha­vi­smo prova a inter­ve­nire sul sistema dei cambi. Il grande capi­tale pri­vato ha una sete di dol­lari ine­stin­gui­bile, li com­pra a tasso age­vo­lato dal governo per impor­tare beni e infra­strut­ture, ma poi disat­tende gli ordini e niente viene ripor­tato nel paese. Per con­te­nere la fuga di capi­tali, nel corso degli anni sono stati intro­dotti tre mec­ca­ni­smi. L’intervento sta­tale, comun­que con­si­de­rato tran­si­to­rio, ride­fi­ni­sce ora i ter­mini dei «tre mer­cati»: verrà man­te­nuto un cam­bio fisso del boli­var con­tro il dol­laro a 6,3 che rego­lerà i set­tori pri­mari, da quello ali­men­tare a quello sani­ta­rio. Un secondo mer­cato si baserà sul pre­ce­dente Sistema cam­bia­rio alter­na­tivo de divi­sas (Sicad 1) e riguar­derà altre neces­sità del paese in base a un sistema di com­pra­ven­dita all’asta a par­tire dai pro­getti. E infine, un terzo sistema, basato sul vec­chio Sicad 2, fun­zio­nerà attra­verso le ban­che e le borse. «A que­sto terzo mec­ca­ni­smo – ha spie­gato Maduro — con­cor­re­ranno sia il set­tore pri­vato che quello pub­blico e si dovrà tro­vare una moda­lità rego­la­tiva di equi­li­brio che con­senta di ripor­tare a norma un sistema fuori legge e fuori controllo».

Al mer­cato paral­lelo, il dol­laro si valuta oggi a oltre 180 volte il boli­var e i siti di oppo­si­zione con­ti­nuano a pub­bli­carne le flut­tua­zioni nono­stante il divieto. Di uni­fi­care tutto a un tasso di 30 o 40 boli­var per dol­laro, come alcuni pro­po­ne­vano, non se ne parla «per­ché sarebbe un sui­ci­dio col­let­tivo dell’economia». Ma anche così, con la caduta ver­ti­cale del prezzo del barile e un’economia in reces­sione, occor­rerà agire su altri pedali: per soste­nere l’alto costo delle misure sociali, gli scambi soli­dali a livello con­ti­nen­tale e alzare gli introiti in valuta locale alla com­pa­gnia petro­li­fera di stato, Pdvsa, prin­ci­pale motore della ridi­stri­bu­zione della ric­chezza. Secondo Miguel Pérez Abad – pre­si­dente della Fede­ra­zione delle pic­cole e medie imprese e dell’artigianato (Fedein­du­stria), non­ché con­su­lente del governo – l’aggiustamento cam­bia­rio por­terà alle casse dello stato 15.000 milioni di dol­lari nel 2015. Occorre però soprat­tutto svi­lup­pare la capa­cità pro­dut­tiva, e incen­ti­vare gli inve­sti­menti pur obbli­gando le imprese a rispet­tare le leggi e a pagare le tasse.

Per que­sto, il vice­pre­si­dente Jorge Arreaza ha incon­trato gli impren­di­tori e gli inve­sti­tori esteri. Pre­vi­sta la crea­zione di Zone eco­no­mi­che spe­ciali, nelle regioni di fron­tiera, dove il con­trab­bando degli ali­menti sot­tratti alle catene di distri­bu­zione del governo, che le vende a prezzi sus­si­diati, rende più dell’eroina. In que­sti giorni, si vedono lun­ghis­sime code davanti ai super­mer­cati e l’opposizione denun­cia nuo­va­mente la penu­ria ali­men­tare. Ma intanto, solo nello stato Zulia sono state seque­strate 8 ton­nel­late di caffè. Diverse inchie­ste gior­na­li­sti­che hanno mostrato i mec­ca­ni­smi truf­fal­dini con i quali la destra riem­pie camion di per­sone per por­tarle a fare le code, acca­par­rarsi pro­dotti e poi riven­derli di contrabbando.

Per il 2015, il governo ha stan­ziato 39.592.000 boli­var desti­nati alla costru­zione di 400.000 case popo­lari ammo­bi­liate che con­sen­ti­ranno altri 650.000 posti di lavoro. E si riparla di aumen­tare la ben­zina, che costa meno di una bot­ti­glia d’acqua. Ma tutto verrà deciso, come sem­pre, chia­mando il paese in assem­blea. Quello il corso, sarà un anno deter­mi­nante che si con­clu­derà con le legi­sla­tive di dicem­bre. La destra affina i col­telli: quelli della pro­pa­ganda, ma anche quelli reali. Il governo ha dif­fuso altre inter­cet­ta­zioni che chia­mano in causa ex mili­tari gol­pi­sti e gruppi nazi­sti, decisi a ripren­dere atten­tati e a orga­niz­zare vio­lenze di piazza, come quelle scop­piate nel feb­braio 2014 (43 morti e oltre 800 feriti).

Ieri, durante l’oceanica mani­fe­sta­zione con cui il cha­vi­smo ha ricor­dato la cac­ciata del dittatore Marco Pérez Jime­nez, 57 anni fa, e i “martiri della IV Repubblica”, l’allarme per gli attentati era altissimo. Per oggi, l’opposizione chiama a una mani­fe­sta­zione non auto­riz­zata nella capi­tale: in attesa di ospi­tare un raduno inter­na­zio­nale delle destre, animato da ex presidenti come il cileno Sebastian Piñera.

 

Lascia un commento

Spam e commenti che non apportano alcuna informazione utile non sono ammessi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

"En Tiempos de Guarimba"

Conoce a quienes te quieren dirigir

La Covacha Roja

Donde encontramos ideas avanzadas

Pensamiento Nuestro Americano

Articulando Luchas, Cultivando Resistencias

RE-EVOLUCIÓN

Combatiendo al neofascismo internacional

Comitè Antiimperialista

Contra les agressions imperialistes i amb la lluita dels pobles per la seva sobirania

SLAVYANGRAD.es

Nuestra ira no tiene limites. (c) V. M. Molotov

Gli Appunti del Paz83

Internet non accende le rivoluzioni, ma aiuta a vincerle - Il Blog di Matteo Castellani Tarabini

Sociología crítica

Articulos y textos para debate y análisis de la realidad social

Hugo Chavez Front - Canada

Get to know what's really going on in Venezuela

Revista Nuestra América

Análisis, política y cultura

Avanzada Popular

Colectivo Avanzada Popular

Leonardo Boff

O site recolhe artigos e a obra do teólogo, filósofo, escritor e professor Leonardo Boff

Vientos del Este

Actualidad, cultura, historia y curiosidades sobre Europa del Este

My Blog

Just another WordPress.com site

Festival delle idee politiche

Rassegna annuale di teorie politiche e pratiche della partecipazione civile

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Miradas desde Nuestra América

Otro Mundo es Posible, Necesario, Urgente. Desde la provincia chilena

Como te iba contando

Bla bla bla bla...

Coordinadora Simón Bolívar

¡Bolívar vive la lucha sigue!

LaDu

Laboratorio di Degustazione Urbana

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

KFA Italia - notizie e attività

notizie dalla Corea Popolare e dalla Korean Friendship Association

KFA Euskal Herria

Korearekiko Laguntasun Elkartea | Korean Friendship Association

ULTIMOTEATRO.PRODUZIONIINCIVILI

Nuova Drammaturgia del Contemporaneo

Sociales en PDF

Libro de sociales en formato digital.

matricola7047

Notes de lectura i altres informacions del seminari sobre el Quaderns de la Presó d'Antonio Gramsci ( Associació Cultural Espai Marx)

Centro Cultural Tina Modotti Caracas

Promoción de la cultura y arte Hispanoamericana e Italiana. Enseñanza y educaciòn.

Racconti di quasi amore

a costo di apparire ridicolo

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

JoséPulido

La página del escritor venezolano

Donne in rosso

foglio dell'ADoC (Assemblea delle donne comuniste)

Conferenza Mondiale delle Donne - Caracas 2011

Just another WordPress.com site

tarot Co_creador

donde las líneas de la vida y el alma convergen

NapoliNoWar

(sito momentaneamente inattivo)

Sonia Serravalli - Opere, biografia e altro

Se non vedi i miracoli, non significa che non esistano

rivoluzionando

La Rivoluzione del Popolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: