Ai popoli del mondo e agli amici della Rivoluzione Bolivariana

COMUNICATO

Ai popoli del mondo e agli amici della Rivoluzione Bolivariana

Gli Stati Uniti danno vita ad una nuova fase di violenza e colpo di stato contro il Venezuela. Nello scenario dei più recenti attacchi degli Stati Uniti contro il Venezuela, oggi il governo di Donald Trump ha accusato il Presidente Nicolás Maduro come parte di una presunta struttura narco-terrorista e ha stabilito un prezzo per il suo arresto o assassinio, insieme ad altri leader del processo rivoluzionario venezuelano.

Senza alcun elemento o prova, Washington accusa il Venezuela di avere responsabilità nel narcotraffico, essendo in realtà vittime di questa piaga, poiché il loro stretto alleato e nostro vicino, la Repubblica della Colombia, è il principale produttore di droga al mondo, in particolare di cocaina, un fatto certificato dalle stesse Nazioni Unite e dalle stesse autorità statunitensi.

Ma contestualizziamo questa decisione:

1. Sotto la guida del presidente Maduro, il Venezuela sta conducendo un’efficace lotta contro il Coronavirus, riuscendo finora a contenere la propagazione del virus. Il nostro paese è stato il primo nella regione a decretare la quarantena e, grazie alla cooperazione con Cina, Russia e Cuba, abbiamo tutte le competenze mediche per fronteggiare questa pandemia. Tali decisioni hanno avuto il sostegno della maggioranza del popolo venezuelano, compresi ampi settori dell’opposizione.

2. Sono stati compiuti progressi nell’importante processo di dialogo con i settori democratici dell’opposizione, molti dei quali nel contesto della pandemia si sono espressi a favore della collaborazione con il governo e della richiesta di sospensione delle misure unilaterali coercitive (erroneamente definite sanzioni) che colpiscono la nostra economia ed il nostro popolo.

3. Da diverse parti del globo, ci sono sempre più voci che si uniscono contro il blocco subito dal Venezuela, tra cui segnaliamo le recenti dichiarazioni dell’Alto Rappresentante dell’Unione Europea per gli Affari Esteri, Josep Borrel; il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres e Michelle Bachelet, Alto Commissario per i Diritti Umani delle Nazioni Unite.

4. Lo scorso 23 marzo, la polizia stradale in Colombia ha sequestrato un arsenale di armi da guerra che, grazie all’efficiente lavoro dei nostri servizi di intelligence, sapevamo avere per obiettivo finale quello di entrare in Venezuela per realizzare azioni terroristiche contro il Presidente Maduro e altre autorità. L’intera rete di questa cospirazione, che ha il sostegno degli Stati Uniti e della Colombia, è stata denunciata ieri con dettagli dal nostro Ministro della Comunicazione, Jorge Rodriguez.

A seguito della esigua adesione alle mobilitazioni dell’opposizione convocate dal sig. Juan Guaidó nel 2020, da Washington hanno deciso di optare per le vie violente per realizzare il loro tanto agognato “cambio di regime” in Venezuela.

È in questo contesto, in cui il Governo Bolivariano è rafforzato e in cui gli Stati Uniti sono in crisi per la pandemia che sta devastando la loro nazione, che si prende questa decisione pericolosa, irrazionale e criminale, annunciata oggi dall’amministrazione Trump.

Puntano chiaramente sulla violenza e sul terrorismo, come risulta evidente dalle dichiarazioni rilasciate oggi da un traditore, ex militare venezuelano, il generale Cliver Alcalá Cordones, che dalla Colombia ha confessato che le armi sequestrate erano effettivamente progettate per attentati in Venezuela, secondo un piano appoggiato dal sig. Juan Guaidó e dal governo degli Stati Uniti, attraverso funzionari e mercenari di appaltatori militari. Tra le altre cose, Alcalá sottolinea che l’acquisto di armi è stato istruito da Guaidó come dimostrato da un contratto in suo possesso.

È importante evidenziare che da diversi anni, in particolare dal 4 agosto 2018, quando c’è stato un tentativo di magnicidio a Caracas contro il Presidente Maduro mediante l’utilizzo di droni armati di esplosivo, sono stati frequentemente denunciati gruppi terroristici che operano dalla Colombia. Le informazioni, anche relative all’ubicazione dei centri di addestramento dei terroristi, sono state inviate alle rispettive autorità competenti, ma il governo di Iván Duque non si è mai pronunciato in merito. Pertanto, abbiamo proceduto a denunciare le circostanze di complicità del governo colombiano con i terroristi al Segretario Generale delle Nazioni Unite.

Viviamo quindi una fase molto pericolosa, soprattutto tenendo conto delle imminenti elezioni presidenziali negli Stati Uniti, contesto favorevole – come abbiamo visto storicamente – per la produzione di azioni che aiutino a garantire la rielezione del presidente di turno in carica.
Chiediamo pertanto la vostra solidarietà al popolo venezuelano ed esortiamo a rimanere vigili di fronte a questa nuova fase di aggressione.

#NosotrosVenceremos!
#Vinceremo!*
#LasSancionesSonUnCrimen
#LeSanzioniSonoUnCrimine
#MaduroValentíaYDignidad
#MaduroCoraggioEDignità

CARACAS, 26 marzo 2020

Piattaforma del popolo venezuelano contro il blocco

Lascia un commento

Spam e commenti che non apportano alcuna informazione utile non sono ammessi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

"En Tiempos de Guarimba"

Conoce a quienes te quieren dirigir

La Covacha Roja

Donde encontramos ideas avanzadas

Pensamiento Nuestro Americano

Articulando Luchas, Cultivando Resistencias

RE-EVOLUCIÓN

Combatiendo al neofascismo internacional

Comitè Antiimperialista

Contra les agressions imperialistes i amb la lluita dels pobles per la seva sobirania

SLAVYANGRAD.es

Nuestra ira no tiene limites. (c) V. M. Molotov

Gli Appunti del Paz83

Internet non accende le rivoluzioni, ma aiuta a vincerle - Il Blog di Matteo Castellani Tarabini

Sociología crítica

Articulos y textos para debate y análisis de la realidad social

Hugo Chavez Front - Canada

Get to know what's really going on in Venezuela

Revista Nuestra América

Análisis, política y cultura

Avanzada Popular

Colectivo Avanzada Popular

Leonardo Boff

O site recolhe os artigos que escrevo semanalmente e de alguns outros que considero notáveis.Os temas são ética,ecologia,política e espiritualidade.

Vientos del Este

Actualidad, cultura, historia y curiosidades sobre Europa del Este

My Blog

Just another WordPress.com site

Festival delle idee politiche

Rassegna annuale di teorie politiche e pratiche della partecipazione civile

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Miradas desde Nuestra América

Otro Mundo es Posible, Necesario, Urgente. Desde la provincia chilena

Como te iba contando

Bla bla bla bla...

Coordinadora Simón Bolívar

¡Bolívar vive la lucha sigue!

LaDu

Laboratorio di Degustazione Urbana

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

KFA Italia - notizie e attività

notizie dalla Corea Popolare e dalla Korean Friendship Association

KFA Euskal Herria

Korearekiko Laguntasun Elkartea | Korean Friendship Association

ULTIMOTEATRO.PRODUZIONIINCIVILI

Nuova Drammaturgia del Contemporaneo

Sociales en PDF

Libro de sociales en formato digital.

matricola7047

Notes de lectura i altres informacions del seminari sobre el Quaderns de la Presó d'Antonio Gramsci ( Associació Cultural Espai Marx)

Centro Cultural Tina Modotti Caracas

Promoción de la cultura y arte Hispanoamericana e Italiana. Enseñanza y educaciòn.

Racconti di quasi amore

a costo di apparire ridicolo

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

Esercizi spirituali per signorine

per un'educazione di sani principi e insane fini

JoséPulido

La página del escritor venezolano

Donne in rosso

foglio dell'ADoC (Assemblea delle donne comuniste)

Conferenza Mondiale delle Donne - Caracas 2011

Just another WordPress.com site

críticaypunto

expresamos la verdad

NapoliNoWar

(sito momentaneamente inattivo)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: