Brasile: la commissione del Senato accusa Bolsonaro di “crimini contro l’umanità”

20 ottobre 2021

Bolsonaro accusato di crimini contro l’umanità per le sue azioni durante la pandemia (leggi il rapporto completofinale della CPI sulla Pandemia, presentato da Renan Calheiros al Senato)

 

Il senatore Renan Calheiros ha iniziato mercoledì la lettura del rapporto finale, di oltre 1.100 pagine, della Commissione d’Inchiesta del Congresso brasiliano, che accusa il presidente Jair Bolsonaro di almeno nove crimini, inclusi crimini contro l’umanità, per la sua “gestione”della pandemia di coronavirus, che ha lasciato più di 603.000 morti.

Le contestazioni della relazione Calheiros saranno votate il prossimo 26 ottobre dalla Commissione e sottoposte al procuratore generale, alla Corte Suprema e alla Corte dei Conti e tra gli imputati ci sono altre 68 persone, tra cui i tre figli del presidente con cariche pubbliche e i ministri della Difesa Walter Braga Netto e il ministro della Salute Marcelo Queiroga.

“Il Presidente della Repubblica ha ripetutamente incoraggiato la popolazione a non seguire la politica di distanziamento sociale; si è ripetutamente opposto all’uso delle mascherine; ha invitato, promosso e partecipato agli assembramenti e ha cercato di squalificare i vaccini contro il Covid-19”, ha scritto Calheiros nel rapporto.

“Questa strategia, in realtà legata all’idea che il contagio naturale indurrebbe l’immunità di gregge, mirava esclusivamente alla ripresa delle attività economiche”, ha aggiunto.

C’è stata anche una rete di corruzione “mai vista prima” nel Ministero della Salute, ha sottolineato il senatore.

Secondo il rapporto, Bolsonaro sarà accusato di “un’epidemia che ha provocato esito mortale; violazione delle misure sanitarie preventive; uso irregolare di fondi pubblici; istigazione al crimine; falsificazione di atti privati; ciarlataneria; reato di peculato; crimini contro l’umanità e crimini di responsabilità”.

Il testo fa anche riferimento alla creazione di un gabinetto parallelo del Presidente con medici negazionisti che distribuivano rimedi senza efficacia per evitare le chiusure e incoraggiare la popolazione a scendere in piazza.

Bolsonaro sarà accusato di aver rifiutato con disprezzo l’acquisto di immunizzanti (vaccini) e di aver nascosto ciò che sapeva sulla corruzione nella trattativa che i lobbisti legati al potere militare hanno portato avanti per acquistare fraudolentemente il vaccino indiano Covaxin.

Secondo Calheiros, la mancanza di impegno nell’acquisto dei vaccini CoronaVac e Pfizer a fronte di offerte di acquisizione preferenziali ha ritardato l’intero piano di vaccinazione.

A questo proposito, ha sottolineato che si sarebbero potute evitare 12.000 morti con l’immunizzazione precoce degli anziani, secondo uno studio dell’Università di San Paolo (Usp).

Tra gli imputati c’è l’ex-ministro degli Esteri Ernesto Araújo come rappresentante dei seguaci di Donald Trump in Brasile, che hanno collaborato, secondo l’accusa, al negazionismo e al rifiuto delle quarantene.

Il gruppo comprende diversi funzionari come il ministro del Lavoro, Onyx Lorenzoni, il consigliere per gli affari internazionali Filipe Martins, oltre al senatore Flavio Bolsonaro, il deputato Edoardo Bolsonaro e il consigliere Carlos Bolsonaro, accusati di condurre, insieme a imprenditori amici, campagne di notizie false per raccomandare rimedi inefficaci e rompere la quarantena, facendo credere alla popolazione che era sicuro scendere in strada.

Il presidente è anche accusato di un reato per il quale è già indagato dalla Corte, peculato in un caso di corruzione al ministero della Salute per acquisto fraudolento del vaccino indiano Covaxin.

Nella seduta, il senatore bolsonarista Marcos Rogerio ha chiesto l’annullamento della relazione e ha sostenuto che il diritto alla difesa del presidente non era stato rispettato.

Il capo della Commissione, Omar Aziz, ex governatore dell’Amazzonia, gli ha risposto, affermando che Bolsonaro “ha commesso crimini e dovrà pagarli”.

La Commissione Parlamentare ha riportato accuse alla giustizia comune contro i titolari e i medici dell’AssicurazionePrevent Senior, che alleatasi con una sorta di gabinetto parallelo istituito da Bolsonaro, dava rimedi come la clorochina ai malati di Covid-19 e falsificava le cartelle cliniche in caso esito mortale, per nascondere l’inefficacia di quel farmaco antimalarico.

Il Brasile è il secondo paese per decessi dopo gli Stati Uniti e il terzo per numero di contagi.

Questo mercoledì il paese ha raggiunto il 50% della popolazione immunizzata con un regime di vaccinazione completo, nel mezzo di una massiccia riapertura delle attività dopo le quarantene messe in atto per far fronte al crollo ospedaliero registrato tra marzo e giugno in tutto il Paese.

Il resoconto integrale della CPI sul Covid è stato divulgato lo scorso mercoledì (20 ottobre) dal relatore, il Senatore Renan Calheiros (MDB). La lettura del documento ha avuto luogo durante la seduta della Commissione presso il Senato Federale. Calheiros ha fatto marcia indietro in alcuni punti del testo, rimuovendo dalle proposte d’accusa del presidente JairBolsonaro i crimini di genocidio contro la popolazione indigena e di omicidio.

La versione finale del rapporto propone di incriminare Bolsonaro e altre 65 persone, oltre a due società. Il documento suggerisce dieci possibili crimini, comprese epidemie con esito letale e crimini contro l’umanità, nelle modalità di sterminio, persecuzione e altri atti disumani.  L’elenco completo degli imputati e dei crimini si trova alla fine di questo testo.

Con la lettura del rapporto di questo mercoledì (20 ottobre), la CPI si avvicina alla fine del suo lavoro, dopo quasi sei mesi di raccolta di informazioni e testimonianze. In questo periodo, la Commissione ha raccolto più di 50 testimonianze, ha desecretato 251 rapporti segreti, ha analizzato 9,4 terabyte di documenti e ha tenuto più di 60 incontri, segnati da intensi scontri.

Se approvate dalla CPI, le proposte di accusa contenute nel verbale devono essere trasmesse alla Procura della Repubblica, alla Camera dei Deputati e anche alla Corte Penale Internazionale dell’Aja (Paesi Bassi), affinchépossa essere vagliata l’eventuale responsabilità civile, penale e politica degli imputati. Laddove il documento raccomanda modifiche legislative, saranno elaborate in forma di disegni di legge dal Congresso Nazionale.

Dall’inizio di agosto, Brasil de Fato ha consultato, in forma esclusiva, i seguenti membri della Commissione: Rogério Carvalho (PT-SE), Randolfe Rodrigues (REDE-AP), Renan Calheiros (MDB-AL), Humberto Costa (PT -SE) e Simone Tebet (MDB-MS). Sono stati ascoltati anche specialisti, come l’epidemiologo Pedro Hallal, che ha anche testimoniato davanti alla CPI, e l’ex-ministro della Sanità Arthur Chioro.

La constatazione unanime è che la CPIsul Covid“non finirà in scherzo”. Secondo i membri del Congresso, l’inchiesta parlamentare ha svolto il ruolo di “fermare il genocidio”, promosso attraverso azioni e omissioni del governo federale nella lotta alla nuova pandemia di coronavirus.

 

Incriminati e relativi reati segnalati nella relazione finale

1) JAIR MESSIAS BOLSONARO – Presidente della Repubblica – art. 267, § 1 (epidemia con esito mortale); art. 268, caput (violazione della misura sanitaria preventiva); art. 283 (ciarlataneria); art. 286 (istigazione a delinquere); art. 298 (falsificazione in atto privato); art. 315 (impiego irregolare di fondi pubblici); art. 319 (peculato), tutto cp; art. 7, comma 1, b, h e k, e comma 2, b e g (delitti contro l’umanità, nelle modalità di sterminio, persecuzione e altri atti disumani) del Trattato di Roma (Decreto n. 4.388, del 2002) ; e art. 7, punto 9 (violazione dei diritti sociali) e 9, punto 7 (incompatibilità con dignità, onore e decoro d’ufficio), delitti di responsabilità, previsti dalla legge 10 aprile 1950, n. 1079;

2) EDUARDO PAZUELLO – Ex Ministro della Salute – art. 267, § 1 (epidemia con esito mortale); art. 315 (impiego irregolare di fondi pubblici); art. 319 (peculato) e art. 340 (falsa segnalazione di reato), tutto cp; art. 7, comma 1, b, h e k, e comma 2, b e g (delitti contro l’umanità, nelle modalità di sterminio, persecuzione e altri atti disumani) del Trattato di Roma (Decreto 4.388, del 2002);

3) MARCELO ANTÔNIO C. QUEIROGA LOPES – Ministro della Salute – art. 267, § 1 (epidemia con esito mortale) e art. 319 (peculato), entrambi cp;

4) ONYX DORNELLES LORENZONI – Già Ministro della Cittadinanza e Primo Ministro della Segreteria Generale della Presidenza della Repubblica – art. 286 (istigazione a delinquere) cp e art. 7, comma 1, b, h ek, 1060, comma 2, beg (delitti contro l’umanità, nelle modalità di sterminio, persecuzione e altri atti inumani) del Trattato di Roma;

5) ERNESTO HENRIQUE FRAGA ARAÚJO – Ex Ministro degli Affari Esteri – art. 267, § 1 (epidemia con esito mortale) e art. 286 (istigazione a delinquere), combinato con art. 29; tutto il Codice Penale;

6) WAGNER DE CAMPOS ROSÁRIO – Primo Ministro del Controllore Generale dell’Unione – art. 319 (peculato) cp;

7) ANTÔNIO ELCIO FRANCO FILHO – già Segretario Esecutivo del Ministero della Salute – art. 267, § 1 (epidemia con esito mortale), cp; art. 10, VI e XII, e art. 11, I (illeciti amministrativi), della Legge 2 giugno 1992, n. 8429;

8) MAYRA ISABEL CORREIA PINHEIRO – Segretaria di Gestione del Lavoro e Educazione alla Salute – SGTES – art. 267, § 1 (epidemia con esito mortale), e art. 319 (peculato), entrambi cp; e art. 7, k (delitto contro l’umanità) del Trattato di Roma (Decreto 4.388, 2002);

9) ROBERTO FERREIRA DIAS – Ex Direttore Logistica Ministero della Salute – art. 317, caput, cp (corruzione passiva); art. 2, caput (creazione di organizzazione criminale) della legge n. 12.850, del 2013; art. 10, XII e art. 11, I (illeciti amministrativi), della Legge 2 giugno 1992, n. 8429;

10) CRISTIANO ALBERTO HOSSRI CARVALHO – rappresentante Davati in Brasile – art. 333, caput, cp (corruzione attiva);

11) LUIZ PAULO DOMINGUETTI PEREIRA – rappresentante Davati in Brasile – art. 333, caput, cp (corruzione attiva);

12) RAFAEL FRANCISCO CARMO ALVES – intermediario nelle trattative Davati – art. 333, caput, cp (corruzione attiva);

13) JOSÉ ODILON TORRES DA SILVEIRA JÚNIOR – intermediario nei rapporti con Davati – art. 333, caput, cp (corruzione attiva);

14) MARCELO BLANCO DA COSTA – Già consigliere del Dipartimento di Logistica del Ministero della Salute e intermediario nei rapporti con Davati – art. 333, caput, cp (corruzione attiva);

15) EMANUELA BATISTA DE SOUZA MEDRADES – Direttore Esecutivo e tecnico farmaceutico responsabile della società Necessidade – artt. 299, caput (falsità ideologica), 304 (uso di atti falsi) e 347 (truffa processuale), tutti cp; art. 2, caput (creazione di organizzazione criminale) della legge n. 12.850, del 2013; e art. 10, VI e XII, e art. 11, I (illecito amministrativo), combinato con art. 3, tutta Legge 8429, del 2 giugno 1992;

16) TÚLIO SILVEIRA – Consulente legale delle esigenze aziendali – artt. 299, caput (falsità ideologica), 304 (uso di atto falso), entrambi cp; art. 10, VI e XII, e art. 11, I (illecito amministrativo), combinato con art. 3, tutta Legge 8429, del 2 giugno 1992;

17) AIRTON ANTONIO SOLIGO – Già consigliere speciale del Ministero della Salute – art. 328, caput (abuso di ufficio pubblico);

18) FRANCISCO EMERSON MAXIMIANO – socio della società Necessidade – artt. 299, caput (falsità ideologica), 304 (uso di atto falso), 347 (truffa processuale) e 337-L, capo V (truffa contrattuale), tutte cp; art. 2, caput (creazione di organizzazione criminale) della legge n. 12.850, del 2013; art. 10, VI e XII, e art. 11, I (illecito amministrativo), combinato con art. 3, tutta Legge 8429, del 2 giugno 1992;

19) DANILO BERNDT TRENTO – partner di Primarcial Holding e ParticipaçõesLtda e direttore relazioni istituzionali di Precisa – 337-L, capo V (truffa contrattuale) cp; art. 2, caput (creazione di organizzazione criminale) della legge n. 12.850, del 2013; art. 10, XII e l’art. 11, I (illecito amministrativo), combinato con l’art. 3, tutta Legge 8429, del 2 giugno 1992;

20) MARCOS TOLENTINO DA SILVA – Avvocato e socio occulto di FIB Bank – art. 337-L, capo V (truffa contrattuale), combinato con l’art. 29, entrambi del Codice Penale; art. 2, caput (creazione di organizzazione criminale) della legge n. 12.850, del 2013; e art. 10, XII e l’art. 11, I (illecito amministrativo), combinato con l’art. 3, tutta Legge 8429, del 2 giugno 1992;

21) RICARDO JOSÉ MAGALHÃES BARROS – Deputato federale – art. 286 (istigazione a delinquere) e art. 321 (diritto amministrativo), entrambi cp; art. 2, caput (creazione di organizzazione criminale) della legge n. 12.850, del 2013; e art. 10, XII (illeciti amministrativi) della legge 2 giugno 1992, n. 8429; 1063

22) FLÁVIO BOLSONARO – Senatore della Repubblica – art. 286 (istigazione a delinquere) cp;

23) EDUARDO BOLSONARO – Deputato Federale – art. 286 (istigazione a delinquere) cp;

24) BIA KICIS – Deputato Federale – art. 286 (istigazione a delinquere) cp;

25) CARLA ZAMBELLI – Deputato Federale – art. 286 (istigazione a delinquere) cp;

26) CARLOS BOLSONARO – Consigliere del Comune di Rio de Janeiro – art. 286 (istigazione a delinquere) cp;

27) OSMAR GASPARINI TERRA – Deputato Federale – art. 267, § 1 (epidemia con esito mortale), e art. 286 (istigazione a delinquere), entrambi cp;

28) FÁBIO WAJNGARTEN – già capo della Segreteria Speciale per la Comunicazione Sociale (Secom) della Confederazione – art. 319 (peculato) e art. 321 (diritto amministrativo), entrambi cp;

29) NISE HITOMI YAMAGUCHI – Medico partecipante del gabinetto parallelo – art. 267, § 1 (epidemia con esito mortale), cp; 1064;

30) ARTHUR WEINTRAUB – già consigliere della Presidenza della Repubblica e partecipante al gabinetto parallelo – art. 267, § 1 (epidemia con esito mortale), cp;

31) CARLOS WIZARD MARTINS – imprenditore e membro del gabinetto parallelo – art. 267, § 1 (epidemia con esito mortale); e art. 286 (istigazione a delinquere), entrambi cp;

32) PAOLO MARINHO DE ANDRADE ZANOTTO – biologo e partecipante del gabinetto parallelo – art. 267, § 1 (epidemia con esito mortale), cp;

33) LUCIANO DIAS AZEVEDO – medico e membro del gabinetto parallelo – art. 267, § 1 (epidemia con esito di esito mortale) cp;

34) MAURO LUIZ DE BRITO RIBEIRO – Presidente del Consiglio Federale di Medicina – art. 267, § 1 (epidemia con esito di esito mortale) cp;

35) WALTER SOUZA BRAGA NETTO – ministro della Difesa ed ex-Capo di Stato Maggiore – art. 267, § 1 (epidemia con esito mortale) cp;

36) ALLAN LOPES DOS SANTOS – blogger sospettato di diffondere fake news – art. 286 (istigazione a delinquere) cp;

37) PAULO DE OLIVEIRA ENEAS – direttore del sito bolsonaristaCríticaNacional, sospettato di diffusione di fake news – art. 286 (istigazione a delinquere) cp;

38) LUCIANO HANG – imprenditore sospettato di diffusione di notizie false – art. 286 (istigazione a delinquere) cp;

39) OTÁVIO OSCAR FAKHOURY – imprenditore sospettato di diffusione di fake news – art. 286 (istigazione a delinquere) cp;

40) BERNARDO KUSTER – direttore delJornalBrasil Sem Fear, sospettato di diffusione di fake news – art. 286 (istigazione a delinquere) cp;

41) OSWALDO EUSTÁQUIO – blogger sospettato di diffusione di fake news – art. 286 (istigazione a delinquere) cp;

42) RICHARDS POZZER – artista grafico sospettato di diffusione di fake news – art. 286 (istigazione a delinquere) cp;

43) LEANDRO RUSCHEL – giornalista sospettato di diffusione di fake news – art. 286 (istigazione a delinquere) cp;

44) CARLOS JORDY – Deputato Federale – art. 286 (istigazione a delinquere) cp;

45) FILIPE G. MARTINS – consigliere speciale per gli Affari Internazionali del Presidente della Repubblica – art. 286 (istigazione a delinquere) cp;

46) TÉCIO ARNAUD TOMAZ – consigliere speciale della Presidenza della Repubblica – art. 286 (istigazione a delinquere) cp; 1066

47) ROBERTO GOIDANICH – già Presidente FUNAG – art. 286 (istigazione a delinquere) cp;

48) ROBERTO JEFFERSON – politico sospettato di diffusione di fake news – art. 286 (istigazione a delinquere) cp;

49) RAIMUNDO NONATO BRASIL – socio della società VTCLog – art. 333, caput (corruzione attiva) cp; e art.  11, I (illecito amministrativo), combinato con l’art. 3, tutta Legge 8429, del 2 giugno 1992;

50) ANDREIA DA SILVA LIMA – Amministratore Delegato della società VTCLog – art. 333, caput (corruzione attiva) cp; e art. 11, I (illecito amministrativo), combinato con l’art. 3, tutta Legge 8429, del 2 giugno 1992;

51) CARLOS ALBERTO DE SÁ – socio della società VTCLog – art. 333, caput (corruzione attiva) cp; e art. 11, I (illecito amministrativo), combinato con l’art. 3, tutta Legge 8429, del 2 giugno 1992;

52) TERESA CRISTINA REIS DE SÁ – socia della società VTCLog – art. 333, caput (corruzione attiva) cp; e art. 11, I (illecito amministrativo), combinato con l’art. 3, tutta Legge 8429, del 2 giugno 1992;

53) JOSÉ RICARDO SANTANA – Già segretario dell’Anvisa – art. 2, caput (creazione di organizzazione criminale) della legge n. 12.850, del 2013;

54) MARCONNY NUNES RIBEIRO ALBERNAZ DE FARIA – lobbista – art. 2, caput (creazione di organizzazione criminale) della legge n. 12.850, del 2013;

55) DANIELLA DE AGUIAR MOREIRA DA SILVA – medico presso Prevent Senior – art. 121, caput, combinato con gli artt. 13, § 2, lett. b, e 14, tutto cp;

56) PEDRO BENEDITO BATISTA JÚNIOR – direttore Esecutivo Prevent Senior – artt. 132 (pericolo per la vita o la salute altrui), 269 (omissione di denuncia di malattia) e 299, caput (falsità ideologica), tutti cp; e art. 7, k (delitto contro l’umanità) del Trattato di Roma (Decreto 4.388, 2002);

57) PAOLA WERNECK – Prevent Senior Doctor – art. 132 (pericolo per la vita o la salute altrui) cp;

58) CARLA GUERRA – Prevent Senior Doctor – art. 132 (pericolo per la vita o la salute altrui) cp; e art. 7, k (delitto contro l’umanità) del Trattato di Roma (Decreto 4.388, 2002);

59) RODRIGO ESPER – Prevent Senior Doctor – art. 132 (pericolo per la vita o la salute altrui) cp; e art. 7, k (delitto contro l’umanità) del Trattato di Roma (Decreto 4.388, 2002);

60) FERNANDO OIKAWA – Prevent Senior Doctor – art. 132 (pericolo per la vita o la salute altrui) cp; e art. 7, k (delitto contro l’umanità) del Trattato di Roma (Decreto 4.388, 2002);

61) DANIEL GARRIDO BAENA – Prevent Senior Doctor – art. 299, caput (falsitàideologica) cp; 62) JOÃO PAULO F. BARROS – Prevent Senior Doctor -art. 299, caput (falsitàideologica) cp;

63) FERNANDA DE OLIVEIRA IGARASHI – medico presso Prevent Senior – art. 299, caput (falsità ideologica) cp;

64) FERNANDO PARRILLO – titolare di Prevent Senior – artt. 132 (pericolo per la vita o la salute altrui), 269 (omissione di denuncia di malattia) e 299, caput (falsità ideologica), tutti cp; e art. 7, k (delitto contro l’umanità) del Trattato di Roma (Decreto 4.388, 2002);

65) EDUARDO PARRILLO – titolare di Prevent Senior – artt. 132 (pericolo per la vita o la salute altrui), 269 (omissione di denuncia di malattia) e 299, caput (falsità ideologica), tutti cp; e art. 7, k (delitto contro l’umanità) del Trattato di Roma (Decreto 4.388, 2002);

66) FLÁVIO ADSUARA CADEGIANI – medico che ha studiato la proxalutamide – art. 7, k (delitto contro l’umanità) del Trattato di Roma (Decreto 4.388, 2002);

67) PRECISA COMMERCIALIZZAZIONE DI FARMACI LTDA. – art. 5, IV, d (atto dannoso per la pubblica amministrazione) della legge 12.846, del 1° agosto 2013;

68) VTC OPERAZIONI LOGISTICHE LTDA – VTCLog – art. 5, IV, d (atto dannoso per la pubblica amministrazione) della legge 12.846, del 1° agosto 2013.

Brasil de Fato

 

BOLSONARO DICE DI NON AVERE “ASSOLUTAMENTE NESSUNA COLPA” PER L’AGGRAVARSI DELL’EPIDEMIA

Il presidente del Brasile, JairBolsonaro, ha assicurato che lui e il suo governo non hanno “assolutamente colpa di niente”, in relazione all’aggravarsi della pandemia di COVID-19, che ha provocato 600.000 morti nel paese.

“Sappiamo di non avere assolutamente nulla da rimproverarci. Sappiamo che abbiamo fatto le cose giuste fin dall’inizio”, ha detto il presidenteall’inaugurazionedi alcune operedi infrastruttura igienico-sanitaria, nel comune di Russas, a nord-est del Brasile.

Bolsonaro, che ha negato la gravità del coronavirus, ha rilasciato queste dichiarazioni il giorno in cui era prevista una seduta dellaCommissione del Senato, dopo sei mesi di indagini, per rilasciare il relativo rapporto finale.

“Quanto sarebbe bello se quella CPI (Commissione Parlamentare d’Inchiesta) stesse facendo qualcosa di produttivo in Brasile. Hanno rubato il tempo del nostro ministro della Salute, dei dipendenti, delle persone umili e degli imprenditori, ma non hanno prodotto nulla, solo odio e risentimento”, ha criticato il capo del governo.

Questa commissione prevede di accusare Bolsonaro e decine di autorità per vari crimini contro la salute, per la loro gestione improvvisata della pandemia di COVID-19, che ha portato il Brasile a essere uno dei paesi più colpiti al mondo.

Bolsonaroè tornato lo scorso mercoledì a difendere farmaci di nessuna efficacia contro il COVID-19, come la clorochina e ha attaccato di nuovo la politica “dannosa, ingiusta e criminale” del “rimani a casa, che l’economia viene dopo”.

Ha assicurato di aver “sentito molte persone” prima di formarsi sue opinioni in relazione al SARS-CoV-2 e che, se non esiste un farmaco specifico, “il medico è libero di cercare un’alternativa”.

 

SI RIFIUTADI VACCINARSI

Allo stesso tempo, il leader dell’estrema destra ha puntato il dito contro l’obbligatorietà del vaccino anti-covid, che ha dichiarato che non si farà somministrare e i documenti di immunizzazione, cui stanno ricorrendo diversi paesi e che hanno adottato decine di città brasiliane.

“La libertà è un bene sacro, che viene prima della nostra vita”, ha proclamato.

 

[Trad. dal portoghese per ALBAinformazione di Marco Nieli]

Lascia un commento

Spam e commenti che non apportano alcuna informazione utile non sono ammessi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

"En Tiempos de Guarimba"

Conoce a quienes te quieren dirigir

La Covacha Roja

Donde encontramos ideas avanzadas

Pensamiento Nuestro Americano

Articulando Luchas, Cultivando Resistencias

RE-EVOLUCIÓN

Combatiendo al neofascismo internacional

Comitè Antiimperialista

Contra les agressions imperialistes i amb la lluita dels pobles per la seva sobirania

SLAVYANGRAD.es

Nuestra ira no tiene limites. (c) V. M. Molotov

Gli Appunti del Paz83

Internet non accende le rivoluzioni, ma aiuta a vincerle - Il Blog di Matteo Castellani Tarabini

Sociología crítica

Articulos y textos para debate y análisis de la realidad social

Hugo Chavez Front - Canada

Get to know what's really going on in Venezuela

Revista Nuestra América

Análisis, política y cultura

Avanzada Popular

Colectivo Avanzada Popular

Leonardo Boff

O site recolhe artigos e a obra do teólogo, filósofo, escritor e professor Leonardo Boff

Vientos del Este

Actualidad, cultura, historia y curiosidades sobre Europa del Este

My Blog

Just another WordPress.com site

Festival delle idee politiche

Rassegna annuale di teorie politiche e pratiche della partecipazione civile

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Miradas desde Nuestra América

Otro Mundo es Posible, Necesario, Urgente. Desde la provincia chilena

Como te iba contando

Bla bla bla bla...

Coordinadora Simón Bolívar

¡Bolívar vive la lucha sigue!

LaDu

Laboratorio di Degustazione Urbana

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

KFA Italia - notizie e attività

notizie dalla Corea Popolare e dalla Korean Friendship Association

KFA Euskal Herria

Korearekiko Laguntasun Elkartea | Korean Friendship Association

ULTIMOTEATRO.PRODUZIONIINCIVILI

Nuova Drammaturgia del Contemporaneo

Sociales en PDF

Libro de sociales en formato digital.

matricola7047

Notes de lectura i altres informacions del seminari sobre el Quaderns de la Presó d'Antonio Gramsci ( Associació Cultural Espai Marx)

Centro Cultural Tina Modotti Caracas

Promoción de la cultura y arte Hispanoamericana e Italiana. Enseñanza y educaciòn.

Racconti di quasi amore

a costo di apparire ridicolo

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

JoséPulido

La página del escritor venezolano

Donne in rosso

foglio dell'ADoC (Assemblea delle donne comuniste)

Conferenza Mondiale delle Donne - Caracas 2011

Just another WordPress.com site

tarot Co_creador

donde las líneas de la vida y el alma convergen

NapoliNoWar

(sito momentaneamente inattivo)

Sonia Serravalli - Opere, biografia e altro

Se non vedi i miracoli, non significa che non esistano

rivoluzionando

La Rivoluzione del Popolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: