(VIDEO) Napoli ripudia la campagna diffamatoria contro Cabello

YA_Italia_-_Napoles03da mre.gov.ve

I rappresentanti del Movimento di Solidarietà con il Venezuela a Napoli si sono recati presso la sede del Consolato Generale per manifestare sostegno al Governo Bolivariano e al Presidente dell’Assemblea Nazionale, Diosdado Cabello.

Hanno consegnato alla Console Amarilis Gutiérrez, un documento elaborato dalla redazione di ALBAinformazione – pubblicazione dell’Associazione Nazionale di Reti ed Organizzazioni Sociali (ANROS Italia) – e sottoscritto dalle associazioni Assadakah Napoli e Russkoe Pole. [Qui il VIDEO della lettura e consegna del documento]

Nel testo del documento si afferma: «… Ribadiamo il nostro sostegno al Presidente dell’Assemblea Nazionale venezuelana e dirigente fondamentale della Rivoluzione Bolivariana. Diosdado Cabello è vittima di accuse infamanti che non trovano alcun fondamento nella realtà e di intimidazioni dal sapore mafioso, come testimonia la squallida copertina di Newsweek che lo ritrae sotto tiro di un mirino telescopico».

È stato inoltre rilevato che in Italia alcuni media hanno preso parte a questa campagna mediatica, coinvolgendo giornalisti e intellettuali riconosciuti, come nel caso di Roberto Saviano.

I rappresentanti dei gruppi di solidarietà hanno evidenziato che «nonostante mistificazioni, menzogne, aberranti campagne mediatiche, tentativi di destabilizzazione violenta e guerra economica, il Venezuela Bolivariano gode di forza e prestigio internazionale».

Sottolineando che la Patria di Bolívar può far affidamento sul sostegno di grandi paesi come Cina e Russia, con i quali è in fase di costruzione il nuovo mondo multipolare.

«Il Venezuela socialista è forte perché il popolo è protagonista e ha in mano il proprio destino. È forte perché grazie alla Rivoluzione Bolivariana il reddito dei lavoratori è in continuo rialzo dal 1999, perché entro il 2019 il 40% dei venezuelani vivrà in una degna casa costruita per il benessere del popolo, perché sono state sconfitte fame e povertà con ampio anticipo rispetto al cosiddetto ‘Obiettivo del Millennio’ nonostante la pesante eredità lasciata dai governi neoliberali».

Il momento si è rivelato opportuno anche per coordinare il programma di lavoro della delegazione napoletana che si recherà a Bruxelles per il Vertice dei Popoli in programma da mercoledì 10 a giovedì 11 giugno 2015.

[Trad. dal castigliano per ALBAinformazione di Fabrizio Verde]

El Zabayar: «Contro Cabello strumentalizzazioni infondate»

Diosdado-Cabello-portadada Correo del Orinoco

Il deputato ha sottolineato che il governo degli Stati Uniti non lotta contro la droga ma bensì per il controllo del commercio della droga

«Se la destra internazionale possedesse delle prove contro Diosdado Cabello le avrebbe già mostrate ai mezzi di comunicazione, in realtà, si tratta solo di strumentalizzazioni politiche prive di fondamento».

Questo è quanto affermato dal deputato Adel El Zabayar (PSUV/Bolívar), in relazione alle dichiarazioni rilasciate da Miguel Henrique Otero dagli Stati Uniti, il quale ha affermato che qualora Cabello lasciasse il Venezuela verrebbe arrestato dalla DEA.

«In primis – ha dichiarato El Zabayar – Cabello è un deputato della Repubblica, Presidente dell’Assemblea Nazionale, titolare di immunità parlamentare. Inoltre, qualsiasi organo di sicurezza voglia detenere Diosdado ha l’obbligo di mostrare delle prove, dove sono queste prove? Se esistessero già sarebbero state rese pubbliche».

Il deputato, membro della Commissione di Difesa dell’Assemblea Nazionale, ha sottolineato che il governo ha dimostrato la sua leadership nella lotta contro la droga, nel combattere il narcotraffico.

«Gli Stati Uniti, pur essendo il primo paese al mondo per consumo di droghe, si vantano di riuscire a individuare gruppi di narcotrafficanti in tutto il mondo, mentre all’interno dei propri confini, non riescono a fermare i gruppi narcotrafficanti e le bande che si occupano della vendita».

Il deputato ha inoltre sottolineato che il governo degli Stati Uniti non lotta contro la droga ma bensì per il controllo del commercio illecito della droga.

«Si tratta di una combinazione di interessi tra i politici nordamericani, l’esercito e i narcotrafficanti, altrimenti – ha denunciato il deputato del PSUV – difficilmente la droga potrebbe entrare in territorio nordamericano».

El Zabayar ha spiegato che in Europa, in quei paesi dove vi è il maggiore traffico di droga, casualmente, ci sono basi nordamericane. Un esempio è l’Afghanistan, dove vi sono installazioni della NATO.

«Il traffico di droga dall’Afghanistan può essere sviluppato in un solo modo: attraverso gli aerei militari nordamericani che partono dal territorio afgano diretti verso lo spazio europeo, dove poi la droga viene smistata verso le altre regioni del mondo».

[Trad. dal castigliano per ALBAinformazione di Fabrizio Verde]

Maduro: «ABC attacca Cabello perché è un leader fondamentale»

diosdado-cabello-hugo-chavezdi Fabrizio Verde

Il presidente del Venezuela ha inoltre assicurato che questo ulteriore attacco ha rinsaldato ancora di più le fila della Rivoluzione

Il Venezuela è sotto attacco: mediatico, psicologico, economico. Una strategia concentrica chiaramente volta a fermare la Rivoluzione, a far ritornare indietro le lancette della storia quando la patria di Bolivar e del Comandante Chávez era un paese senza sovranità.

Una delle strategie utilizzate è quella di gettare fango sulle figure più rappresentative del chavismo. Insinuare che il Venezuela sia una sorta di stato canaglia, una nazione governata da un pugno di narcotrafficanti corrotti. Un’operazione propedeutica e necessaria a giustificare l’applicazione di sanzioni più dure; finanche attacchi diretti a rovesciare il legittimo governo di Nicolás Maduro.

Questesono le lenti giuste da inforcare per inquadrare l’infamante attacco lanciato dal quotidiano spagnolo ‘ABC’, nei confronti di Diosdado Cabello, presidente dell’Assemblea Nazionale venezuelana, già stretto collaboratore di Chávez e dirigente di primo piano del PSUV.

Il foglio spagnolo riporta le accuse lanciate contro Cabello dal suo ex caposcorta Leamsy Salazar, che indica il dirigente venezuelano addirittura come capo del cartello ‘Los Soles’, dedito al narcotraffico. Accusa rigettata da Cabello, che su Twitter ha così replicato: «Minacce, infamie, intrighi, abbiamo visto di tutto in questi anni di Rivoluzione. Impariamo a navigare in questo mare in tempesta con il morale alto. Ogni attacco aumenta l’impegno, ringrazio infinitamente il nostro popolo per la solidarietà».

Da Miraflores arriva anche la condanna del Presidente Maduro, che serra le fila della Rivoluzione Bolivariana: «ABC attacca Diosdado Cabello perché è uno dei leader fondamentali per la Rivoluzione Bolivariana, siamo i figli di Chávez e restiamo uniti».

Il successore di Chávez ha poi assicurato ogni atto ostile diretto contro il Venezuela ha l’effetto di unire maggiormente la Rivoluzione Bolivariana: «Ogni attacco che noi subiamo, che colpisce il popolo e la Forza Armata Nazionale Bolivariana – ha spiegato Maduro – ci unisce sempre più perché stiamo difendendo qualcosa di sacro; l’indipendenza, la stabilità, la pace e il diritto al futuro, questi sono elementi sacri della vita del nostro paese».

Maduro ha poi sottolineato la provenienza del vile attacco: ossia un foglio spagnolo dichiaratamente hitleriano e franchista. «L’attacco a Diosdado viene portato da un quotidiano che prese le difese dell’orripilante nazismo di Hitler, che difese Franco e Mussolini…».

Il Presidente venezuelano, in ultima analisi, ha collocato l’atto diffamatorio nel campo della guerra psicologica volta a fomentare un colpo di stato violento. Una campagna d’attacco globale dove i mandanti sono facilmente reperibili in quel di Washington.

"En Tiempos de Guarimba"

Conoce a quienes te quieren dirigir

La Covacha Roja

Donde encontramos ideas avanzadas

Pensamiento Nuestro Americano

Articulando Luchas, Cultivando Resistencias

RE-EVOLUCIÓN

Combatiendo al neofascismo internacional

Comitè Antiimperialista

Contra les agressions imperialistes i amb la lluita dels pobles per la seva sobirania

SLAVYANGRAD.es

Nuestra ira no tiene limites. (c) V. M. Molotov

Gli Appunti del Paz83

Internet non accende le rivoluzioni, ma aiuta a vincerle - Il Blog di Matteo Castellani Tarabini

Sociología crítica

Articulos y textos para debate y análisis de la realidad social

Hugo Chavez Front - Canada

Get to know what's really going on in Venezuela

Revista Nuestra América

Análisis, política y cultura

Avanzada Popular

Colectivo Avanzada Popular

Leonardo Boff

O site recolhe artigos e a obra do teólogo, filósofo, escritor e professor Leonardo Boff

Vientos del Este

Actualidad, cultura, historia y curiosidades sobre Europa del Este

My Blog

Just another WordPress.com site

Festival delle idee politiche

Rassegna annuale di teorie politiche e pratiche della partecipazione civile

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Miradas desde Nuestra América

Otro Mundo es Posible, Necesario, Urgente. Desde la provincia chilena

Como te iba contando

Bla bla bla bla...

Coordinadora Simón Bolívar

¡Bolívar vive la lucha sigue!

LaDu

Laboratorio di Degustazione Urbana

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

KFA Italia - notizie e attività

notizie dalla Corea Popolare e dalla Korean Friendship Association

KFA Euskal Herria

Korearekiko Laguntasun Elkartea | Korean Friendship Association

ULTIMOTEATRO.PRODUZIONIINCIVILI

Nuova Drammaturgia del Contemporaneo

Sociales en PDF

Libro de sociales en formato digital.

matricola7047

Notes de lectura i altres informacions del seminari sobre el Quaderns de la Presó d'Antonio Gramsci ( Associació Cultural Espai Marx)

Centro Cultural Tina Modotti Caracas

Promoción de la cultura y arte Hispanoamericana e Italiana. Enseñanza y educaciòn.

Racconti di quasi amore

a costo di apparire ridicolo

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

JoséPulido

La página del escritor venezolano

Donne in rosso

foglio dell'ADoC (Assemblea delle donne comuniste)

Conferenza Mondiale delle Donne - Caracas 2011

Just another WordPress.com site

tarot Co_creador

donde las líneas de la vida y el alma convergen

NapoliNoWar

(sito momentaneamente inattivo)

Sonia Serravalli - Opere, biografia e altro

Se non vedi i miracoli, non significa che non esistano

rivoluzionando

La Rivoluzione del Popolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: