Appello ai volontari internazionali: stop all’impunità di Israele!

Appello ai volontari internazionali: stop all’impunità di Israele!

È tempo di andare a Gaza per proteggere gli agricoltori durante il raccolto.

Unisciti alla Campagna congiunta dello UAWC e di UNADIKUM.

Primavera a Gaza : lotta contro l’impunità di Israele per il futuro raccolto.

Un carro armato corre lungo una tranquilla valle di olivi, una piccola casa si affaccia sulla campagna. Improvvisamente, il veicolo militare blindato si ferma, prende di mira la casa e la bombarda con un potente carico esplosivo.

La parete frontale della casa esplode in mille pezzi che mostrano l’interno delle stanze devastate dalle schegge. Hala è morta, il suo corpo fragile, di appena tre anni, si trova ancora raggomitolato intorno alla ciotola da dove stava tranquillamente mangiando la sua merenda, seduta nel piccolo giardino di famiglia.

A Gaza era 24 dicembre 2013. Il resto del mondo stava celebrando la vigilia di Natale.

Il terribile meccanismo che porta a questo tipo di crimini ha un nome: impunità.

E può essere facilmente sintetizzata: qualunque siano gli omicidi, qualunque sia la distruzione, qualunque sia la sofferenza che le Forze di Occupazione Israeliana impongono ai palestinesi, avrà come unica risposta un cipiglio delle numerose, complesse e potenti organizzazioni internazionali auto-nominatesi per esercitare il diritto di emanare e far rispettare la cosiddetta “regola del diritto internazionale”.

Tra queste organizzazioni occupa una posizione di rilievo il sistema delle Nazioni Unite, ma anche le potenze economiche, alle quali è stata concessa una certa legittimità di parlare in nome dell’umanità, e cioè il governo degli Stati Uniti e gli organi dell’Unione Europea.

È una situazione impossibile da comprendere quella che porta a tale inerzia da parte della comunità internazionale?

No.

Da circa cento anni ad oggi il movimento sionista ha dichiarato che si sarebbe stabilito nel territorio della Palestina storica – e si è sforzato in questo compito, utilizzando tutti i mezzi possibili, compreso il terrorismo e gli attacchi di massa contro la popolazione civile.

Ignorando sprezzantemente le numerose “risoluzioni” delle Nazioni Unite (senza il minimo tentativo di rispettarle) che affermavano i diritti inalienabili del popolo Palestinese, i successivi responsabili delle decisioni israeliani hanno calpestato la popolazione locale, incrementato la colonizzazione delle terre, gli omicidi, lo spostamento e la segregazione di persone su base razziale, mentre si accumulano le dichiarazioni che rendono esplicita la loro certezza di essere sopra le leggi umane universali e la loro lunga volontà di sradicare i Palestinesi dalla loro terra.

I Comitati degli Agricoltori (UAWC) nella Striscia di Gaza e l’Associazione UNADIKUM lanciano un appello congiunto ai volontari internazionali per dirigersi a Gaza per proteggere gli agricoltori mentre questi sono impegnati nella stagione del raccolto tra aprile e luglio. C’è bisogno urgentemente di volontari che proteggano con la loro presenza gli agricoltori durante il lavoro, interponendosi pacificamente tra i soldati israeliani che pattugliano lungo il recinto e di modesti contadini disarmati che cercano unicamente di raccogliere alimenti per sopravvivere. La semplice presenza di volontari internazionali rende difficile all’esercito israeliano il suo abituale e criminale compito di uccidere e ferire impunemente questi lavoratori della terra.

Inoltre sono necessari volontari per informare sulla drammatica situazione della quale saranno testimoni, rompendo così le montagne di menzogne mediatiche e politiche che si sforzeranno di coprire i crimini di lesa umanità commessi dalle forze israeliane di occupazione.

«Abbiamo attaccato un obiettivo terrorista», dichiarò l’esercito occupante dopo il bombardamento del carro armato contro l’umile casa di Hala, la bambina di tre anni assassinata durante l’attacco. Dopo, i portavoce israeliani ritrattarono e ci provarono con un’altra menzogna: «iniziativa individuale» dichiararono cinicamente dopo che le immagini della casa distrutta della famiglia della piccola Hala cominciò ad essere diffuso nella web. L’abusato termine di “terrorismo” di cui blatera tutto l’esercito invasore quando si scontra con la resistenza di un popolo è una scusa futile per avallare crimini di guerra. Gli agricoltori di Gaza rispondono: Venite, condividetele nostre vite, informate i vostri paesi!

Il Comitato di Agricoltori di Gaza e le Brigate Unadikum ti convocano:
Per la piccola Hala è già troppo tardi, ma per le sue sorelle e i suoi fratelli di tutta la striscia di Gaza, per i loro padri e le loro madri che lavorano senza riposo le loro terre sotto la mortale minaccia delle armi, agire ora è possibile, necessario, vitale. 
Qualsiasi sia la quantità di tempo che puoi concedere al popolo di Gaza, se è possibile dedicare due settimane, mettiti in contatto con Unadikum e unisciti a noi.

Sito Web Unadikum: www.asociacionunadikum.org
Indirizzo mail Unadikum Italia: unadikumitalia@gmail.com

(VIDEO+FOTO) Il popolo venezuelano in solidarietà con la Palestina

Fonte: aporra.org

24 Novembre 2012.- In Plaza Bolívar, diversi movimenti sociali si sono riuniti  mercoledì 21 di questo mese per esprimere il proprio appoggio al popolo di Palestina.

Il Foro Itinerante de Participación Popular, la Coordinadora Simón Bolívar, la Coordinadora Popular de Caracas, il Colectivo Somos Ambiente, Aporrea.org, Radio Negro Primero, Radio Zamora, Radio Al Son del 23, insieme ad altri movimenti popolari, media alternativi e comunitari, poeti, artisti popolari, cirqueros, cantores ed il popolo solidale con la causa palestinese, hanno reclamato con striscioni, parole d’ordine, canti e dichiarazioni, affinché si fermino i  massacri perpetrati contro il popolo palestinese.

L’Ambasciatore di Palestina in Venezuela, Farid Suwwan, dalla Esquina Caliente con Luis Salazar, è stato uno dei partecipanti alla mobilitazione: “Il popolo palestinese vuole vivere in pace e non vuole più guerre, non vuole, però, essere schiavo nella sua stessa terra, non vuole vivere sotto occupazione, non vuole vivere sotto tortura, umiliato, incarcerato, esige, ha il diritto ad essere un popolo libero”.

Palestinos estudiantes de medicina participaron con su banda

PALESTINOS ESTUDIANTES DE MEDICINA PARTICIPARON CON SU BANDA

Credito: Aporrea tvi

Cientos de personas acudieron a la concentraciÓN EN LA pLAZA  bOLÍVAR

CIENTOS DE PERSONAS ACUDIERON A LA CONCENTRACIÓN EN LA PLAZA BOLÍVAR

Credito: aporrea tvi

Hindú Anderi

HINDÚ ANDERI

Credito: aporrea tvi

Anonymous se hizo presente en este acto solidario con los hermanos palestinos

ANONYMOUS SE HIZO PRESENTE EN ESTE ACTO SOLIDARIO CON LOS HERMANOS PALESTINOS

Credito: aporrea tvi

Joven palestino  protesta por  tanto sufrimiento de su pueblo

JOVEN PALESTINO PROTESTA POR TANTO SUFRIMIENTO DE SU PUEBLO

Credito: aporrea tvi

Declaraciones de apoyo

DECLARACIONES DE APOYO

Credito: aporrea tvi

Ghassan Abbas embajador  de Siria en Venezuela

GHASSAN ABBAS EMBAJADOR DE SIRIA EN VENEZUELA

Credito: aporrea tvi

Apoyo total al pueblo heróico de palestina

APOYO TOTAL AL PUEBLO HERÓICO DE PALESTINA

Credito: aporrea tvi

Farid Suwwan embajador  de PALESTINA en venezuela

FARID SUWWAN EMBAJADOR DE PALESTINA EN VENEZUELA

Credito: aporrea tvi

Periodista de Hispan Tv

PERIODISTA DE HISPAN TV

Credito: Aporrea tvi

Las niñas también apoyan la causa palestina

LAS NIÑAS TAMBIÉN APOYAN LA CAUSA PALESTINA

Credito: aporrea tvi

artistas de caracas acompañaron el evento

ARTISTAS DE CARACAS ACOMPAÑARON EL EVENTO

Credito: aporrea tvi

Artistas  declararon con su canto el apoyo a los sufridos de GAZA

ARTISTAS DECLARARON CON SU CANTO EL APOYO A LOS SUFRIDOS DE GAZA

Credito: aporrea tvi

Movimientos ondean sus banderas en este encuentro por la solidaridad con palestina

MOVIMIENTOS ONDEAN SUS BANDERAS EN ESTE ENCUENTRO POR LA SOLIDARIDAD CON PALESTINA

Credito: aporrea tvi

alí Alejandro Primera cantó para el bravo pueblo palestino

ALÍ ALEJANDRO PRIMERA CANTÓ PARA EL BRAVO PUEBLO PALESTINO

Credito: aporrea tvi

Jóvenes madres opinan sobre el conflicto

JÓVENES MADRES OPINAN SOBRE EL CONFLICTO

Credito: aporrea tvi

joven declara sobre la ocupación

JOVEN DECLARA SOBRE LA OCUPACIÓN

Credito: aporrea tvi

En una sola bandera

EN UNA SOLA BANDERA

Credito: aporrea tvi

No más genocidios

NO MÁS GENOCIDIOS

Credito: aporrea tvi

Por nuestra patria libre

POR NUESTRA PATRIA LIBRE

Credito: aporrea tvi

por la madre tierra palestina

POR LA MADRE TIERRA PALESTINA

Credito: aporrea tvi

Palestinas manifestando

PALESTINAS MANIFESTANDO

Credito: aporrea tvi

Osly Hernández de Surco

OSLY HERNÁNDEZ DE SURCO

Credito: aporrea tvi

El pueblo con Palestina

EL PUEBLO CON PALESTINA

Credito: aporrea tvi

"En Tiempos de Guarimba"

Conoce a quienes te quieren dirigir

La Covacha Roja

Donde encontramos ideas avanzadas

Pensamiento Nuestro Americano

Articulando Luchas, Cultivando Resistencias

RE-EVOLUCIÓN

Combatiendo al neofascismo internacional

Comitè Antiimperialista

Contra les agressions imperialistes i amb la lluita dels pobles per la seva sobirania

SLAVYANGRAD.es

Nuestra ira no tiene limites. (c) V. M. Molotov

Gli Appunti del Paz83

Internet non accende le rivoluzioni, ma aiuta a vincerle - Il Blog di Matteo Castellani Tarabini

Sociología crítica

Articulos y textos para debate y análisis de la realidad social

Hugo Chavez Front - Canada

Get to know what's really going on in Venezuela

Revista Nuestra América

Análisis, política y cultura

Avanzada Popular

Colectivo Avanzada Popular

Leonardo Boff

O site recolhe artigos e a obra do teólogo, filósofo, escritor e professor Leonardo Boff

Vientos del Este

Actualidad, cultura, historia y curiosidades sobre Europa del Este

My Blog

Just another WordPress.com site

Festival delle idee politiche

Rassegna annuale di teorie politiche e pratiche della partecipazione civile

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Miradas desde Nuestra América

Otro Mundo es Posible, Necesario, Urgente. Desde la provincia chilena

Como te iba contando

Bla bla bla bla...

Coordinadora Simón Bolívar

¡Bolívar vive la lucha sigue!

LaDu

Laboratorio di Degustazione Urbana

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

KFA Italia - notizie e attività

notizie dalla Corea Popolare e dalla Korean Friendship Association

KFA Euskal Herria

Korearekiko Laguntasun Elkartea | Korean Friendship Association

ULTIMOTEATRO.PRODUZIONIINCIVILI

Nuova Drammaturgia del Contemporaneo

Sociales en PDF

Libro de sociales en formato digital.

matricola7047

Notes de lectura i altres informacions del seminari sobre el Quaderns de la Presó d'Antonio Gramsci ( Associació Cultural Espai Marx)

Centro Cultural Tina Modotti Caracas

Promoción de la cultura y arte Hispanoamericana e Italiana. Enseñanza y educaciòn.

Racconti di quasi amore

a costo di apparire ridicolo

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

JoséPulido

La página del escritor venezolano

Donne in rosso

foglio dell'ADoC (Assemblea delle donne comuniste)

Conferenza Mondiale delle Donne - Caracas 2011

Just another WordPress.com site

tarot Co_creador

donde las líneas de la vida y el alma convergen

NapoliNoWar

(sito momentaneamente inattivo)

Sonia Serravalli - Opere, biografia e altro

Se non vedi i miracoli, non significa che non esistano

rivoluzionando

La Rivoluzione del Popolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: